Indietro
 

Temporary Museum for new design
10/04/2013
Luca Gnizio al “Temporary Museum for New Design” esprime con toni decisi una propria critica sociale verso la situazione drammatica in cui
versa la Terra per mano dell’uomo. La corsa alla ricchezza, alla costruzione intensiva e allo sfruttamento incontrollato delle risorse, ha portato il pianeta a uno stato di collasso e a un percorso irreversibile verso l'autodistruzione. Il suo pensiero è rivolto al fruitore del futuro, a colui il quale raccoglierà i “frutti della terra” sempre più contagiata e malata. Luca Gnizio propone un percorso di consapevolezza volto a illustrare lo stato di degrado in cui versa il Pianeta.
Ha tradotto in design, elementi, comportamenti e aspetti della vita quotidiana associandovi significati di protesta e denuncia.